Dignità e identità

DIGNITÀ E IDENTITÀ
MERCOLEDÌ 27 GIUGNO
MASSIMO DONÀ A CASTREZZATO (BS)
Dopo gli illuminanti interventi di Paolo Becchi e di Luigi Zoja – l’uno teso a una ricostruzione della storia del concetto, a partire dal De officiis di Cicerone per arrivare alla grande trattazione di Kant nella Fondazione della metafisica dei costumi e, dopo un arco di tempo inspiegabilmente silenzioso, al suo ritorno in auge al termine del la seconda guerra mondiale con la sua legittimazione giuridica nella Dichiarazione Universale dei Diritti umani e nelle altre Carte Costituzionali (cruciale la comparazione tra la nostra Carta Costituzionale e quella tedesca, che all’art.1, comma 1, recita: «La dignità dell’uomo è intangibile»); l’altro teso a mostrare come ci si trovi dinnanzi ad un progressivo svuotamento del doppio comandamento che ha retto per millenni la morale ebraico cristiana: ama Dio e ama il prossimo tuo come te stesso; svuotamento che sembra preludere alla minaccia del postumano accelerata da un’urbanizzazione selvaggia da un cattivo uso della tecnologia che salta la relazione e sostituisce al volto la mera immagine –prosegue il fitto calendario del Festival.
Mercoledì 27 giugno, a partire dalle ore 21.15, nell’intima cornice di Piazzetta Pavoni  a Castrezzato (Bs) – in caso di pioggia presso il Teatro dell’oratorio Pio XI, in via A. Gatti, 28 – toccherà a Massimo Donà, ordinario di Filosofia teoretica all’Università Vita-Salute del  S. Raffaele di Milano, indagare le implicazioni tra soggetto e dignità, con una lectio dal titolo: Dignità è identità: quale dignità per quale soggetto?
«La progressiva problematizzazione del concetto – ha dichiarato il Direttore scientifico del Festival, Francesca Nodari – ci fa toccare con mano la complessità di un termine la cui comprensione non può certo esaurirsi nella mera trattazione del suo “che cosa”, ma spingersi alla disamina delle connessioni con le categorie con le quali la dignità ha, necessariamente, a che fare. Di qui anche il costante richiamo nelle riflessioni che  fin’ora si sono succedute  del cruciale rapporto identità-alterità e la denuncia di un rischio palpabile di una deriva egologica dell’umano».

CHI È MASSIMO DONÀ
Laureatosi nel 1981 con Emanuele Severino, presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Venezia, Massimo Donà inizia a pubblicare diversi saggi per riviste e volumi collettanei. A partire dalla fine degli anni ’80, collabora con Massimo Cacciari presso la Cattedra di Estetica dello IUAV (Venezia) e coordina per alcuni anni i Seminari dell’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici di Venezia. Sempre a partire dalla fine degli anni ’80, inizia la sua collaborazione con la rivista di Architettura Anfione-Zeto, della quale dirige ancora oggi la rubrica Theorein. In quegli stessi anni, fonda, con Massimo Cacciari e Romano Gasparotti, la rivista Paradosso. Negli anni ’90, invece, insegna Estetica presso l’Accademia di Belle Arti di Venezia; sino a quando diventa Professore Ordinario di Teoretica presso la Facoltà di Filosofia dell’Università Vita-Salute del San Raffaele di Milano. È inoltre curatore, sempre con Romano Gasparotti e Massimo Cacciari, dell’opera postuma di Andrea Emo. Collabora con numerose Riviste, Settimanali e Quotidiani. Tra le sue opere ricordiamo: Sull’assoluto (Per una reinterpretazione dell’idealismo hegeliano), Einaudi, Torino 1992;Aporia del fondamento, La Città del Sole, Napoli 2000;Aporie platoniche. Saggio sul ‘Parmenide’, Città Nuova, Roma 2003;Filosofia del vino, Bompiani, Milano 2003;Magia e filosofia, Bompiani, Milano 2004;Sulla negazione, Bompiani, Milano 2004;Serenità. Una passione che libera, Bompiani, Milano 2005;Sulla negazione, Bompiani, Milano 2004;La libertà oltre il male. Discussione con Piero Coda ed Emanuele Severino, Città Nuova, Roma 2006;Filosofia della musica, Bompiani 2006;Il mistero dell’esistere. Arte, verità e insignificanza nella riflessione teorica di René Magritte. Mimesis, Milano 2006;L’essere di Dio. Trascendenza e temporalità, Albo Versorio, Milano 2007;Dio-Trinità. Tra filosofi e teologi, con Piero Coda, Bompiani, Milano 2007;Arte e filosofia, Bompiani, Milano 2007;L’anima del vino. Ahmbè (cofanetto – libro + cd), Bompiani, Milano 2008;Non uccidere, con Enrico Ghezzi, Albo Versorio, Milano 2008;L’aporia del fondamento, Mimesis, Milano 2008; I ritmi della creazione. Big Bum (cofanetto – libro + cd), Bompiani, Milano 2009; La “Resurrezione” di Piero della Francesca, Mimesis, Milano 2009; Il tempo della verità, Mimesis, Milano 2010;Non avrai altro Dio al di fuori di me, con Khaled Fouad Allam, Albo Versorio, Milano 2010;PANTA decalogo (a cura di Massimo Donà e Raffaella Toffolo), Bompiani, Milano 2010;Filosofia. Un’avventura senza fine, Bompiani, Milano 2010; Santificare la festa (Con S. Levi Della Torre), Il Mulino, Bologna 2010; Abitare la soglia, Cinema e filosofia, Mimesis, Milano 2010; Eros e tragedia, AlboVersorio, Milano 2010; Vita compiuta. Alla ricerca del senso perduto, in F. Nodari (a cura di)Felicità, «Filosofi lungo l’Oglio», pp. 115-150, Massetti Rodella Editori, Roccafranca (Bs) 2011;La terra e il sacro, Il tempo della verità (a cura di L. Taddio), Mimesis, Milano 2011; Il vino e l’ombra intorno. Dialoghi all’ombra della vita (con L. Maroni), Aliberti, Reggio Emilia 2011; La verità della natura, AlboVersorio, Milano 2011; Filosofia dell’errore. Le forme dell’inciampo, Bompiani, Milano 2012.

associazione_filosofi_3

francesca nodari – direttore scientifico
http://www.filosofilungologlio.it
info@filosofilungologlio.it
segreteria@filosofilungologlio.it
Francesca Nodari 338/6984088

Asta pro ricostruzione

91 artisti da tutto il mondo hanno donato le loro opere che verranno battute a Modena mercoledì 27 giugno in un’asta condotta da Sotheby’s.

Il catalogo dell’asta è disponibile online.

Luigi Ghirri, Contarina, verso la foce del Po, 1988, courtesy Eredi Ghirri

In seguito al terremoto che ha colpito Modena e il suo territorio con conseguenze drammatiche e interi paesi ancora da ricostruire, Fondazione Fotografia-Fondazione Cassa di Risparmio di Modena e la Galleria Civica di Modena intendono dare il loro contributo e sostenere i principali interventi richiesti per la ricostruzione di scuole e del patrimonio artistico.

Per testimoniare la vicinanza del mondo dell’arte agli abitanti delle zone colpite dal terremoto Fondazione Fotografia e Galleria Civica organizzano un’asta di beneficenza il prossimo mercoledì 27 giugno 2012 i cui proventi saranno interamente destinati alla ricostruzione di quelle strutture – scuole, biblioteche, centri culturali – che operano nell’ambito della cultura e nella didattica. L’asta, patrocinata dalla Soprintendenza per i Beni storici e architettonici di Modena e Reggio Emilia, si svolgerà a partire dalle ore 20 nei locali dell’ex-ospedale Sant’Agostino di Modena e sarà condotta da Filippo Lotti, Amministratore Delegato di Sotheby’s.

Artisti e gallerie di ogni parte del mondo sono stati invitati a donare una o più opere che verranno battute all’asta e tantissime sono state le adesioni. Si tratta in grandissima parte di fotografie, tra le quali numerose opere uniche e vintage print.

Le opere in asta potranno essere visionate presso l’ex Ospedale Sant’Agostino di Modena:

lunedì 25 e martedì 26 giugno dalle 10 alle 12.30 e dalle 15 alle 19

mercoledì 27 giugno dalle 16 alle 19.30

Il catalogo online delle opere in asta è disponibile a questo link

È possibile inviare una propria offerta anche a distanza: basta inviare prima della data dell’asta l’apposito modulo di offerta, scaricabile dal sito.

Porretta soul festival

Otis Clay

Porretta Soul Festival   Tribute To Otis Redding, Porretta Terme  Rufus Thomas Park
19 Luglio/July 19  ore 20,30 (ingresso libero)
“ Le donne nel soul”
The Sweethearts of Australia
The Real Mother Funkers
TBA

20 luglio/July 20  ore 20,30
The Bo Keys
Robin McKelle & The Flytones
Ben Cauley
John Gary Williams (of the Mad Lads)
David Hudson

21 luglio/July 21    ore 20,30
The Bar-Kays
Otis Clay
Syl  Johnson
The Bo-Keys

22 Luglio/July 22   ore 20,30
Memphis Rhythm & Blues Show and Revue
with The Bo Keys,  Otis Clay, Syl  Johnson, Ben Cauley, John Gary Williams  , David Hudson, The Bar-Kays
The Sweethearts from Australia

Anteprime:
24 Giugno/June 24  ore 21 Rufus Thomas Park (ingresso Libero)
The Dance Foundation Company Chicago  Dancing With Otis Redding (feat. Groove City)
29 Giugno/June 29  ore 21 Rufus Thomas Park (ingresso Libero)
Chicago Children’s Choir  60 piece choir

Rufus Thomas Cafe Stage  Piazza della Libertà, Porretta
20, 21, 22 Luglio/July  20, 21, 22 (11am – 7pm)   (ingresso libero)
Minigonna – Bologna
Blue Elettrico – Bologna
Futili Motivi – Firenze
Distretto 51 & The Capric Horns – Varese
Soul Buddies, Teramo
Borrkia Big Band – Volterra (Pi)
Harlem Blues Band , Foggia
Lil’Cora & The Soulful Gang, Perugia
Lady’s Soul Band, Torino
Blue in Blues , Catania
Nat Soul Band , Pavia
Soul Stirring Sound, Modena
The Soul Busters – Verona
Oracle King – Reggio Emilia
Groove City, Bologna
Bononia Sound Machine, Bologna

Grizzana Morandi, Parco di Villa Mingarelli 16 Luglio/ July 16  ore 21   The Sweethearts of Australia  (ingresso libero)
Vergato, Piazza Capitani della Montagna  17 Luglio/July 17 ore 21  Memphis Soul Night (ingresso libero)

Abbonamento Euro 65    Prezzo per una serata Euro 25
Prevendite http://www.vivaticket.it            http://www.boxol.it
Info http://www.porrettasoul.it

Guardia medica ai lidi ferraresi

Da Sabato 23  Giugno a Domenica 2 settembre 2012 è attivo il Servizio di Guardia Medica Turistica sui sette Lidi di Comacchio.

Gli ambulatori medici sono a disposizione di tutti i cittadini italiani assistiti dal Servizio Sanitario Nazionale -con libretto sanitario o altro documento di identità- e di tutti i cittadini stranieri in possesso di tessera sanitaria europea TEAM o di documenti equivalenti.

I turisti, per fruire della Guardia Medica Turistica, sono tenuti a corrispondere un contributo di 15 euro per la Visita Ambulatoriale, e, per la Visita domiciliare di 25 euro, somme per le quali il medico rilascerà regolare ricevuta. I medici del Servizio di Guardia Medica Turistica non possono percepire compensi diversi da quelli indicati.

LIDO DI VOLANO:            Via Lido Volano, 79 – tel. +393357300198  Martedì e Venerdì dalle ore 9 alle 13.

LIDO DELLE NAZIONI:      Viale Spagna, 6/a – tel. +39335730017. Tutti i giorni dalle ore 9 alle 13.

LIDO DI POMPOSA:          Viale Mare Adriatico, 51 – tel. +393357300174. Tutti i giorni dalle ore 16 alle 20.

LIDO DEGLI SCACCHI:      Via Mare Ionio, 91 – tel. +39.335303612. Lunedì e il Giovedì dalle ore 9 alle 13.

LIDO DEGLI ESTENSI:       Viale dei Lecci, 9 – tel. +39.3357300185. Tutti i giorni dalle ore 9 alle 13.

LIDO DI SPINA:                  Via L. Da Vinci, 117- tel. +39.335.7300186. Tutti i giorni dalle ore 16 alle 20.

Con Te per una Vacanza Serena! Sette Lidi Card 2012.  In distribuzione da Giugno la carta dedicata ai Servizi Sanitari sul litorale di  Comacchio

Ferrara, 19 Giugno 2012. Per tutti  coloro che si trovano a passare l’estate in vacanza sui lidi adriatici di Comacchio ecco SetteLidi Estate 2012 – I Servizi Sanitari per l’Estate 2012, la card da tenere a portata di mano con tutte le informazioni sanitarie necessarie per trascorrere una vacanza serena.

Il formato “carta di credito” della pubblicazione, consente, infatti, di avere sempre con sé, anche nel portafoglio, recapiti e servizi indispensabili in caso di necessità.

La card contiene informazioni su sedi e recapiti del servizio di guardia medica, i numeri da chiamare in caso di emergenza ed i principali servizi sanitari presenti sulla nostra costa. Tutti i contenuti sono in italiano e inglese per favorire la consultazione anche agli ospiti straneri.

La SetteLidi Card sanitaria, disponibile al pubblico in un riconoscibile distributore, è stampata in trentacinquemila copie distribuite, in maniera capillare, nei centri di informazione turistica, nei campeggi, nei principali punti di interesse pubblico, nelle farmacie e negli stabilimenti balneari.

Scomparsa del Prossimo

Dopo l’intervento di Paolo Becchi su Il Duplice volto della dignità umana, la città di Orzinuovi (Bs),  si prepara ad accogliere, venerdì 22 giugno, alle 21.15, in Piazza Vittorio Emanuele II (in caso di pioggia presso l’attigua Chiesa Parrocchiale S. Maria Assunta) Luigi Zoja, psicanalista di fama mondiale, che terrà una lectio magistralis dal titolo: Scomparsa del prossimo.
«Un doppio appuntamento – ha dichiarato il direttore scientifico, Francesca Nodari – che, se per un verso affronta da punti di vista diversi – bioetico e psicanalitico – il tema della dignità umana; dall’altro è attraversato da un minimo comun denominatore: il rischio, tutt’altro che distante, del «post-umano».
Se, infatti, l’analisi del concetto proposta da Becchi era  incentrata sull’intendimento di mostrarne l’ambiguità per il fatto stesso di essere teso tra l’affermazione dell’indisponibilità del soggetto e la sua autonomia – autonomia che portata ai suoi estremi e dimentica dei suoi limiti renderebbe profetica la diagnosi di Günther Anders di un passaggio dall’homo faber all’homo creator –; la trattazione di Luigi Zoja de La morte del prossimo, per citare il titolo di un fortunato volume dell’autore, insisterà sull’inflazione della distanza determinata dalla velocizzazione della comunicazione, dell’economia e della società dei consumi. Un meccanismo che paradossalmente produce, come in un circolo vizioso, l’indifferenza per il vicino e la scomparsa dei valori tradizionali. L’alienazione, l’isolamento, il diffondersi di una psicopatia del successo sono i segni “della scomparsa della seconda relazione fondamentale dell’uomo. L’uomo cade in una fondamentale solitudine. È un orfano senza precedenti nella storia. Lo è in senso verticale – è morto il suo Genitore Celeste – ma anche in senso orizzontale: è morto chi gli stava vicino”. Si rifiutano gli occhi degli altri, li si riduce a comparse, e “la morale dell’amore non è più possibile per mancanza d’oggetto”».

CHI È LUGI ZOJA
Nato nel 1943 e laureatoin Economia, Luigi Zoja cominciò i suoi studi in ambito sociologico a partire dalla fine degli anni sessanta. Di lì a poco, frequentò l’Istituto Carl Gustav Jung di Zurigo, presso cui conseguì il diploma di psicologo analista. Luigi Zoja ha lavorato in clinica a Zurigo, poi privatamente a Milano, a New York e ora nuovamente a Milano come psicoanalista. Dal 1984 al 1993 è stato Presidente del CIPA, Centro Italiano di Psicologia Analitica. Dal 1998 al 2001, ha presieduto la International Associationfor Analytical Psychology (IAAP),l’Associazione che raggruppa gli analisti junghiani nel mondo.
Già docente presso il C.G. Jung Institut di Zurigo e presso l’Università dell’Insubria, Zoja ha tenuto corsi e conferenze presso università e altre istituzioni in Italia, Svizzera, Germania, Austria, Gran Bretagna, Danimarca, Olanda, Francia, Grecia, Rep. Ceca, Russia, Polonia, Bulgaria, Lituania, Slovenia, Israele, Giappone, Cina, Stati Uniti, Messico, Argentina, Cile, Uruguay, Brasile, Equador, Venezuela, Tunisia, Sudafrica.
Larga parte dei suoi lavori, tradotti in 14 lingue, interpretano vari comportamenti problematici del giorno d’oggi (dipendenze, consumismo sfrenato, assenza di una figura paterna, la proiezione in politica di odio e paranoia, la morte del prossimo per «mancanza d’oggetto») alla luce di miti, testi letterari e tematiche archetipiche.
Due suoi testi hanno vinto il Gradiva Award negli Stati Uniti.
Tra le opere in italiano ricordiamo: Nascere non basta. Iniziazione e tossicodipendenza, Cortina, Milano 1985 e 2003; Coltivare l’anima, Moretti&Vitali, Bergamo 1999; Il gesto di Ettore. Preistoria, storia, attualità e scomparsa del padre, Bollati Boringhieri, Torino 2000; (a cura di) L’incubo globale. Prospettive junghiane sull’11 settembre, Moretti&Vitali, Bergamo 2002; Storia dell’arroganza. Psicologia e limiti dello sviluppo, Moretti&Vitali, Bergamo 2003; Giustizia e Bellezza, Bollati Boringhieri, Torino 2007; La morte del prossimo, Einaudi, Torino 2009; Contro Ismene. Considerazioni sulla violenza, Bollati Boringhieri, Torino 2009;Centauri. Mito e violenza maschile, Laterza, Roma – Bari 2010; Al di là delle intenzioni: etica e analisi, Bollati Boringhieri, 2011; Paranoia. La follia che fa la storia, Bollati Boringhieri 2011.

associazione_filosofi_3

francesca nodari – direttore scientifico
http://www.filosofilungologlio.it
info@filosofilungologlio.it
segreteria@filosofilungologlio.it
Francesca Nodari 338/6984088