Cronache italiane

https://i1.wp.com/europeanphoenix.it/images/stories/monti_draghi.jpgFederico Dal Cortivo per Europeanphoenix intervista il Prof Attilio Folliero, politologo residente a Caracas.

Prima di rispondere alle domande, mi permetto una premessa. Io vivo lontano dall’Italia da dieci anni; ovviamente, ho sempre seguito e continuo a seguire le vicende italiane attraverso i grandi media: i telegiornali “aggiustati”, i programmi come “Porta a Porta”, i grandi quotidiani… tutti interessati a mostrare sempre e solo una parte “della storia”. Recentemente, per esempio c’è stata a Teheran l’Assemblea dei Paesi non allineati, che praticamente in Italia è passata sottosilenzio, con poca informazione e quella poca passata era tutto meno che imparaziale ed obiettiva… “I «non allineati» a Teheran fiera d’odio per l’Occidente”, per dirla con il titolo di un noto giornale nazionale italiano; non c’è nessun odio verso l’occidente da parte dei Paesi non allineati, ma questa è l’informazione che è costretto a leggere l’italiano medio.

Nell’antica Roma, quando stava per cadere l’impero, c’erano persone che vivevano come se niente stesse passando, continuando a fare banchetti ed orgie come al tempo del massimo splendore dell’impero… vennero travolti senza rendersi conto di quello che gli stava succedendo! La situazione italiana (e dell’occidente, dell’Europa e degli Stati Uniti) di oggi è praticamente la stessa che si viveva alla caduta dell’impero romano: molti continuano a vivere senza rendersi conto di quello che gli sta per accadere. I politici nostrani (tutti) litigano fra di loro sul sesso degli angeli, però la quasi totalità di loro guarda ancora estasiata agli USA ed alla sua politica neoliberista e guerrafondaia, come se gli USA fossero ancora la superpotenza uscita vincitrice della seconda guerra mondiale; questi politici non si rendono conto che gli USA sono sul bordo del tracollo, più o meno imminente, che condurrà alla fine dell’Unione. Fino a quando, ad esempio, il governo USA potrà sostenere un deficit giornaliero di oltre 4 miliardi di dollari? La Federal reserve, il banco centrale USA, recentemente ha deciso di comprare al Tesoro titoli di stato per 40 miliadi di dollari al mese, ossia stamperà ogni mese 40 miliardi di dollari! Senza questa misura, il ministro delle finanze Usa avrebbe dovuto annunciare al mondo che gli USA non possono pagare i debiti! Ma per quanto tempo potranno andare avanti stampando dollari? Che succederà al dollaro ed agli USA il giorno, ormai non tanto lontano, in cui il Ministro delle Finanze USA sarà costretto ad annunciare che non può pagare il debito? Queste sono le domande a cui dovrebbero rispondere i politici nostrani che guardano al mito americano!

Questi stessi politici, che litigano tra di loro sul sesso degli angeli, tutti, indifferentemente, guardano alla Unione Europea e pensano che la Germania, la Francia, le loro banche, il loro modello sia il “non plus ultra” ed ignorano totalmente che il debito del Deutsche Bank, ad esempio, secondo i dati dell’ultimo bilancio trimestrale pubblicato (30/06/2012) è 1.579 miliardi di Euro e quello del BNP Paribas è 1.344 miliardi, praticamente il debito di cadauna delle principali banche di Germania e Francia equivale al PIL italiano! Queste sarebbero le locomotive della Unione Europea a cui tendono lo sguardo i politici italiani.

Continua a leggere:

http://www.cronachelodigiane.net/article-l-italia-del-governo-tecnico-di-mr-monti-e-fine-della-nostra-sovranita-nazionale-di-attilio-folli-112285949.html

Annunci

3 thoughts on “Cronache italiane

  1. Ma qualcuno si è mai fermato ad ascoltare le parole dell’inno nazionale italiano?

    “Fratelli d’Italia L’Italia s’è desta, Dell’elmo di Scipio S’è cinta la testa. Dov’è la Vittoria? Le porga la chioma, Ché schiava di Roma Iddio la creò. Stringiamci a coorte Siam pronti alla morte L’Italia chiamò.

    Noi siamo da secoli Calpesti, derisi, Perché non siam popolo, Perché siam divisi. Raccolgaci un’unica Bandiera, una speme: Di fonderci insieme Già l’ora suonò. Stringiamci a coorte Siam pronti alla morte L’Italia chiamò.

    Uniamoci, amiamoci, l’Unione, e l’amore Rivelano ai Popoli Le vie del Signore; Giuriamo far libero Il suolo natìo: Uniti per Dio Chi vincer ci può? Stringiamci a coorte Siam pronti alla morte L’Italia chiamò.

    Dall’Alpi a Sicilia Dovunque è Legnano, Ogn’uom di Ferruccio Ha il core, ha la mano, I bimbi d’Italia Si chiaman Balilla, Il suon d’ogni squilla I Vespri suonò. Stringiamci a coorte Siam pronti alla morte L’Italia chiamò.

    Son giunchi che piegano Le spade vendute: Già l’Aquila d’Austria Le penne ha perdute. Il sangue d’Italia, Il sangue Polacco, Bevé, col cosacco, Ma il cor le bruciò. Stringiamci a coorte Siam pronti alla morte L’Italia chiamò”

    Il testo sopra proviene dal sito del Quirinale:
    http://www.quirinale.it/qrnw/statico/simboli/inno/testoinno.htm
    corsivo nostro

  2. ALLE PROSSIME ELEZIONI TORNERO’ A VOTARE SOLAMENTE CHI NEL PROPRIO PROGRAMMA DI GOVERNO ABBIA INSERITO TUTTI I 10 PUNTI SEGUENTI.
    1) A TUTTE le persone che lavorano con continuità, almeno 30 ore a settimana, presso un qualsiasi datore di lavoro dovranno essere garantiti: CONTRATTI A TEMPO INDETERMINATO, contributi pensionistici, malattie retribuite, tfr, tredicesime, ferie e STIPENDI (BASE) MENSILI MAI INFERIORI a 1.500 euro NETTI.
    Se il loro lavoro prevede un impegno part-time, QUALSIASI CONTRATTO che ne regoli diritti/doveri dovrà tener conto (sempre garantiti contributi pensionistici, malattie retribuite, tfr, tredicesime, ferie..) di RETRIBUZIONI BASE ORARIE MAI INFERIORI a 12,50 euro NETTI.
    – I bandi pubblici d’appalto dovranno tenere conto che le proposte che giungono (in termini di ribassi) non mettano poi, le società appaltatrici, in condizione di non applicare quanto appena detto.
    – I datori di lavoro che non si adegueranno saranno REALMENTE perseguiti RIPETUTAMENTE con multe adeguate e blocchi delle attività stesse sino a quando non rispetteranno le regole.
    2) A TUTTI i pensionati saranno garantite PENSIONI (BASE) MENSILI MAI INFERIORI a 1.500 euro NETTI.
    L’Età per l’accesso alla pensione dovrà essere stabilita tenendo conto della durezza e dell’usura, per l’essere umano, che i diversi tipi di lavoro determinano.
    3) I REDDITI SINO A 19.500 euro ANNUI NETTI SARANNO, TOTALMENTE, ESENTI DA TASSE.
    4) Pensionati e Minori di anni 18 appartenenti a famiglie con REDDITO SINO A 19.500 euro ANNUI NETTI avranno diritto a Istruzione, Sanità, Servizi Sociali e trasporti pubblici gratuiti.
    5) Sarà possibile, A TUTTI, nella dichiarazione annuale del reddito, SOTTRARRE DA ESSO:
    – LA CIFRA CORRISPONDENTE AL 50% DEL TOTALE DELLE SPESE AFFRONTATE A SCOPO MEDICO, INFERMIERISTICO, FARMACEUTICO, PSICOLOGICO; presentando scontrini fiscali e/o fatture.
    – LA CIFRA CORRISPONDENTE A QUALSIASI IVA PAGATA; presentando scontrini fiscali e/o fatture.
    6) L’evasione fiscale e il falso in bilancio saranno equiparati a qualsiasi altro reato contro il patrimonio e sarà definitivamente messa fuori legge qualsiasi tipo di Sanatoria presente e futura.
    7) Il livello di tassazione di rendite finanziarie non potrà essere MAI INFERIORE a quella applicato a salari lavorativi.
    8- Prezzi di immobili in affitto o vendita saranno immediatamente e realmente ridimensionati, AL RIBASSO, di almeno il 40%. Altrettanto i prezzi di qualsiasi altro articolo in vendita.
    9) Tutti i Deputati che hanno residenza nel Comune di Roma, NON POTRANNO PIÙ PERCEPIRE la DIARIA di oltre 4mila euro mensili prevista per chi non vi risiede e, per partecipare ai lavori di Camera/Senato, deve affrontare periodici spostamenti di qualunque genere.
    10) Chiunque abbia avuto/avrà a che fare con la Giustizia e non ne sia uscito/uscirà, con una ASSOLUZIONE COMPLETA (NO PRESCRIZIONE) sarà immediatamente interdetto, per sempre, da qualsiasi attività Politica e Pubblica.
    Pura utopia? Intanto, se condividi quanto hai letto, passaparola. CRISTINA.PURI @ YAHOO.IT

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...