Meno male

 

Meno male che il PDL si è ricordato di essere all’opposizione!

Il M5S aveva promesso un autunno caldo, ma non si è fatto sentire.

Il governo, checchè se ne dica, ci stava portando deliberatamente al macello.

Non che questo cambi il nostro destino, però, cammin facendo, magari qualcosa succede…

Annunci

One thought on “Meno male

  1. Basterebbe pensare ai nomi delle due persone che gestiscono i patrimoni solidi nelle operazioni della borsa di Milano, per capire la vera natura della nostra società bloccata: Giacomo Draghi e Giovannino Monti, con l’aggiunta -da un anno a questa parte- di Federica Draghi. Sono i figli di Mario Draghi e di Mario Monti. Giacomo sta a Londra, dove lavora all’interno di Morgan Stanley nella sezione europea con la specifica “italian desk”; attraverso il suo tavolo passa il controllo azionario di circa il 22% delle operazioni di borsa. Giovannino sta sempre a Morgan Stanley, identica mansione, ma sta anche in Citigroup; sul suo tavolo passa circa il 30% delle operazioni vere alla borsa di Milano. Entrambi provengono dalla Goldman Sachs, con una breve comparsata del nostro Giovannino in Merryl Lynch intorno al 2009 -insieme a Gianni Letta- per gestire le operazioni finanziarie del Monte dei Paschi di Siena. Federica Draghi, invece, (biologa) è finita come responsabile della ricerca scientifica in Genextra, la più importante società nel campo biotech, con una partecipazione fondamentale nel consiglio di amministrazione, necessaria per controllare il capo dell’azienda, il più famoso finanziere italiano, colui che è stato il polmone di Andreotti (anni’70) poi di De Benedetti (anni’80) poi di Prodi (anni’90) poi di Cicchitto (2000) infine dei Letta (2010). Si chiama Francesco Micheli.
    Il loro unico terrore consiste nell’esistenza della concorrenza, della competitività, della produttività. Rappresentano e gestiscono, tutti e tre insieme, il 38% del patrimonio finanziario delle grandi famiglie che contano in Italia, corrispondente a circa 3.600 miliardi di euro, equivalente al pil di Francia e Spagna messe insieme. L’Italia, infatti, ancora oggi, è la nazione più ricca d’Europa e tra le prime dieci nazioni più ricche del globo. Queste tre persone, insieme e di comune accordo, è presumibile che decidano chi sale e chi scende.
    estratto da: http://sergiodicorimodiglianji.blogspot.it/2013/10/la-borsa-di-milano-ci-spiega-oggi.html

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...