Geopolitica

Sintetizzo da un articolo di Moreno Pasquinelli (www.antimperialista.it), certamente non un intellettuale gravido d’umori razzisti o fascisti:

Gli ultimi dati ci dicono che sono circa mezzo milione i migranti che nei primi sei mesi de 2015 hanno chiesto asilo politico all’Unione europea, contro i 600mila dei dodici mesi precedenti … E’ evidente che gli effettivi perseguitati politici sono un’infima minoranza, che la stragrande maggioranza dei migranti sono piuttosto ‘deportati economici’ … la deportazione economica dalla periferia povera al centro ‘opulento’ è  funzionale ai dominanti sotto molteplici aspetti. Cinque su tutti: 1. immettere al centro milioni di disperati pronti a vendere la loro forza-lavoro per quattro soldi rafforza, al centro, la tendenza all’abbassamento generale dei salari ed alla competizione selvaggia tra lavoratori a tutto vantaggio del capitale; 2. la fuga in massa contribuisce alla desertificazione dei paesi da cui si emigra ed è utile alle classi dominanti di quei paesi in quanto, sgonfiando le tensioni sociali endogene, consolida il loro dominio; 3. di converso l’immigrazione in massa contribuisce in maniera determinante a distruggere il tessuto connettivo o demos dei paesi ospitanti … 4. in questo imperiale melting pot democrazia e diritti di cittadinanza sostanziali sono destinati a sparire a loro volta, per lasciare il posto a stati di polizia ed a relazioni neofeudali di servaggio e sudditanza, fatti salvi diritti cosmetico-formali ‘per le minoranze’ e innocui spazi-ghetto comunitaristici. Lo spazio giuridico-statuale imperiale, per sua natura, non può essere democratico … 5. deportare decine di milioni di immigrati è strategicamente funzionale al disegno delirante di sopprimere gli attuali stati-nazione e fare dell’Unione un impero”.

Impossibile non essere d’accordo.

Leggi tutto su http://pauperclass.myblog.it/2015/09/05/aylan-la-morte-bimbo-strumentalizzato-dal-potere-alceste/

Annunci

3 thoughts on “Geopolitica

  1. In ogni caso, saranno venti lunghi anni di guerre, di ondate di profughi, di stermini di massa e di crisi economica indotta. Vent’anni con la disoccupazione galoppante in casa e lo stato islamosunnita alle porte, se non scoppia prima un conflitto nucleare con la Russia, tanto desiderato dagli americani e dalle loro comparse masochiste nell’est europeo, come l’ucraina euronazista e i baltici anti-russi.
    http://pauperclass.myblog.it/2015/09/04/hanno-deciso-che-la-crisi-durera-ventanni-eugenio-orso/

  2. Con la specificazione che non si tratta dell’Unione Americana, ma di qualcosa di diverso e di sovranazionale. Anche gli USA sono (o saranno presto) succubi di questo.

  3. LE VERITA’ SULL’IMMIGRAZIONE CHE NON VI VOGLIONO DIRE

    Come si fa a dire ancora menzogne del tipo: “ci pagano le pensioni” quando è noto che il sistema retributivo/anzianità è finito e già adesso ognuno si paga la sua con i contributi?
    Come si fa ancora a dire che “ci finanziano con le rimesse” come se si fosse negli anni 40’… quando oggi i soldi si fanno sparire in nero o vengono inviati in tutto il mondo con i “money transfer” privati che al massimo aiutano i paesi destinatari ad usufruire di prodotti finanziari? Queste sono esportazioni di capitali altro che…
    Come si fa a dire: “Gli immigrati ci arricchiscono” quando, a partire da queste premesse, non potranno invece che pesare sull’erogazione dei servizi italiani di welfare come sanità, scuola, servizi pubblici?
    Come si fa ancora a dire: “gli immigrati fanno i lavori che gli italiani non vogliono più fare” quando è noto (a pochi) che gli extracomunitari se aprono attività in Italia usufruiscono di 4 anni (!!) di esenzioni totali da tasse e contributi e quando lavorano (regolarmente) segnati lo fanno per cifre da fame, potendo contare sul welfare-etnico parallelo in nero, garantito dalla rete famigliare e comunitaria?
    Andrea Costa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...