Eurasia

Alla fine, oggi è iniziata la battaglia per la leadership nella quarta rivoluzione industriale. Un chiaro esempio di questo è la campagna statunitense contro Huawei, che sta sviluppando un’infrastruttura 5G. La prima e la seconda rivoluzione industriale permisero all’impero britannico di assumere una posizione di comando. L’emergere degli Stati Uniti come un egemone mondiale fu dovuto alla seconda e terza rivoluzione industriale. Pertanto, chi riesce ad ottenere successo nella quarta rivoluzione industriale diventerà probabilmente la principale forza globale nel 21 ° secolo. Questo è quello che preoccupa l’elite di potere negli USA: il sorpasso della Cina.

Eurasia Mappa

Anche se gli Stati Uniti possono condurre autonomamente innovazioni tecnologiche nel quadro della quarta rivoluzione industriale, non potranno però diventare il mercato principale per l’applicazione commerciale di nuove tecnologie a causa del numero limitato della loro popolazione. La quarta rivoluzione industriale interesserà miliardi di persone. Di conseguenza, l’implementazione dei beni di consumo tecnologici richiede un enorme mercato. Solo l’isola continentale (Eurasia) interconnessa soddisfa tutti i requisiti necessari.

Come parte della nuova rivoluzione industriale, l’UE è in ritardo rispetto alla Cina e agli Stati Uniti, almeno nello sviluppo delle comunicazioni 5G e in altre tecnologie. Se l’UE non può assumere una posizione di leadership nella tecnologia, dovrebbe prendere parte attiva all’integrazione eurasiatica per creare un mercato futuro e divenire un polo di sviluppo. L’UE in questa storica deve prendere una decisione importante.
L’alternativa è quella di rimanere appendice subordinata e dipendente di un potere in declino (quello degli USA).

Autore Alexander Belov
Traduzione: Sergei Leonov

https://www.controinformazione.info/analisti-il-futuro-dellue-si-trova-dietro-lintegrazione-eurasiatica/

One thought on “Eurasia

  1. di Tom Winter

    Nonostante le minacce di Trump e di Pompeo, la Camera di commercio estero tedesco-russa sta aprendo la nuova sede, nella quale ha investito un totale di 4,5 milioni di euro in acquisto e interior design.

    “Soprattutto in tempi politicamente difficili, stiamo inviando un segnale che, mentre l’economia tedesca sta frenando, la Germania investe sul mercato russo e ha fiducia nelle sue potenzialità”, afferma Matthias Schepp, presidente del comitato esecutivo di AHK.
    Secondo la Bundesbank tedesca, gli investimenti diretti netti di società tedesche in Russia lo scorso anno sono ammontati a 3,2 miliardi di euro, il livello più alto dalla crisi finanziaria globale dieci anni fa.
    Anche il commercio russo-tedesco è cresciuto dell’8,4% nel 2018 a 61,9 miliardi di euro.

    L’AHK, con 900 membri la più grande associazione di commercio estero in Russia, si è trasferita al 17 ° piano del premiato business center Filigrad, progettato dal famoso architetto Sergei Choban all’inizio dell’anno. Si trova direttamente sul fiume Moscova vicino al centro finanziario della città di Mosca e alla sede del governo.
    https://www.controinformazione.info/la-germania-apre-la-nuova-maestosa-sede-a-mosca-della-camera-di-commercio-russo-tedesca-gli-usa-furiosi/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.