Artico interdetto agli USA

L’economia russa si basa fortemente sulla sua industria petrolifera e del gas e, come già accennato, quelle risorse abbondano nell’Artico , compresa la regione di Yamal, dove la Russia possiede un enorme impianto di gas naturale liquefatto. Questo è il motivo per cui la Russia è molto sensibile a qualsiasi movimento o azione che possa influire sulla sicurezza della sua infrastruttura energetica.

Quella conosciuta come la rotta del Mare del Nord, quella che, per essere più espliciti, percorre la costa russa dal Mar di Kara allo Stretto di Bering, a poco a poco sta diventando più percorribile, sebbene sia ancora lontano dal diventare una rotta principale, poiché la navigazione l’area è estremamente difficile e sta aumentando il numero delle navi che la attraversano. Nonostante queste difficoltà, la rotta del Mare del Nord è un punto importante per il volume e la merce particolare che lo attraversa. Nell’anno 2018 era registrato un record, registrando un volume totale di transito di 9,74 milioni di tonnellate, principalmente gas, petrolio, grano e carbone. Questi dati rendono questa rotta un’arteria economica principale per il Paese, con un enorme potenziale di crescita, e quindi la Russia è decisa a mantenerla sotto il suo controllo e proteggerla a tutti i costi.

La Russia considera l’Artico come un’area chiave per la protezione della sua integrità territoriale. Dal punto di vista strategico militare, si osserva un paradosso interessante. Le condizioni meteorologiche e il ghiaccio che ricopre il mare per la maggior parte dell’anno rendono inaccessibile quella parte della costa russa per mesi, nonostante il fatto che i cambiamenti climatici e il progressivo ritiro dei limiti del ghiaccio stiano gradualmente cambiando la situazione. La flotta del Mare del Nord si basa sulla penisola di Kola vicino a Murmansk e la struttura militare possiede i due terzi della flotta sottomarina nucleare russa. La linea di fondo è che l’Artico è sia la massa di ghiaccio che di acqua che protegge i deterrenti strategici della Russia e la porta di uscita che consentirebbe a una parte considerevole delle sue forze navali di raggiungere il Nord Atlantico.

Mappa del Mar Artico
https://www.controinformazione.info/la-rotta-del-mare-del-nord-e-chiusa-per-gli-stati-uniti-la-federazione-russa-lo-ha-chiarito-con-decisione/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.