Il modello svedese

Forse la cosa più importante è che il “tocco leggero” della Svezia sembra aver domato COVID-19. Mentre molti paesi europei che hanno attuato l’isolamento stanno assistendo a una recrudescenza del virus, i casi e i decessi della Svezia rimangono in netto contrasto con le altre nazioni europee. https://platform.twitter.com/embed/index.html?dnt=false&embedId=twitter-widget-1&frame=false&hideCard=false&hideThread=false&id=1313926783197118468&lang=en&origin=https%3A%2F%2Fwww.ariannaeditrice.it%2Farticoli%2Fcinque-grafici-che-mostrano-che-la-strategia-svedese-ha-funzionato-e-il-confinamento-e-fallito&theme=light&widgetsVersion=ed20a2b%3A1601588405575&width=550px

[Non solo nessun obbligo di mascherine, ma quasi nessuno indossa la maschera in Svezia. Mai chiuso. Dio benedica questo paese libero.]

It’s true there was concern around a slight uptick in cases that began in mid-September, but the increase is well below other European nations, which has resulted in fewer COVID-19 related deaths.

E’ vero che c’è stata preoccupazione per un leggero aumento dei casi iniziato a metà settembre, ma l’aumento è ben al di sotto delle altre nazioni europee, il che ha portato a un minor numero di decessi legati alla COVID-19.

Yinon Weiss, fondatore di RallyPoint e laureato alla Harvard Business School, ha dimostrato che l’attuale tasso di mortalità giornaliera della Svezia è esponenzialmente inferiore – di 25, 10, e 7 volte – rispetto a molti dei suoi omologhi europei che hanno dato il via a severe misure di blocco, come la Spagna, il Regno Unito e la Francia. https://platform.twitter.com/embed/index.html?dnt=false&embedId=twitter-widget-2&frame=false&hideCard=false&hideThread=false&id=1313633744058642432&lang=en&origin=https%3A%2F%2Fwww.ariannaeditrice.it%2Farticoli%2Fcinque-grafici-che-mostrano-che-la-strategia-svedese-ha-funzionato-e-il-confinamento-e-fallito&theme=light&widgetsVersion=ed20a2b%3A1601588405575&width=550px

grafico coronavirus svezia 2

[Svezia: aggiornamento: La situazione deve diventare imbarazzante per la Spagna, la Francia e il Regno Unito che si stanno di nuovo mettendo in lockdown. La Svezia si sta godendo scuole aperte, attività commerciali aperte e niente maschere.

Gli attuali tassi di mortalità giornaliera rispetto alla Svezia:

Spagna 25x
Francia 10x
Regno Unito 7x]

Durante tutta la pandemia, molti hanno sostenuto che la Svezia non può essere paragonata a queste nazioni più grandi, poiché hanno una maggiore densità di popolazione. Il legame tra COVID-19 e la densità urbana è quantomeno debole, ma anche se si tiene conto dei dati sulla densità della popolazione, i dati sulla densità demografica mostrano che la capitale svedese Stoccolma ha surclassato le città americane che hanno chiuso come Boston, Philadelphia e Chicago. (E naturalmente New York). https://platform.twitter.com/embed/index.html?dnt=false&embedId=twitter-widget-3&frame=false&hideCard=false&hideThread=false&id=1314218489465499654&lang=en&origin=https%3A%2F%2Fwww.ariannaeditrice.it%2Farticoli%2Fcinque-grafici-che-mostrano-che-la-strategia-svedese-ha-funzionato-e-il-confinamento-e-fallito&theme=light&widgetsVersion=ed20a2b%3A1601588405575&width=550px

grafico coronavirus svezia 3

[“Rispetto a città di densità simile, gli svedesi continuano a superare le prestazioni senza blocchi o maschere.

La verità non sarà nascosta per sempre. Mettetevi dalla parte giusta della storia”.]

Anche i paesi nordici con tassi di mortalità bassi, ai quali la Svezia è spesso sfavorevolmente paragonata, stanno ora registrando un forte aumento dei casi (anche se la mortalità in tutti i paesi nordici rimane fortunatamente bassa). https://platform.twitter.com/embed/index.html?dnt=false&embedId=twitter-widget-4&frame=false&hideCard=false&hideThread=false&id=1314220487615098881&lang=en&origin=https%3A%2F%2Fwww.ariannaeditrice.it%2Farticoli%2Fcinque-grafici-che-mostrano-che-la-strategia-svedese-ha-funzionato-e-il-confinamento-e-fallito&theme=light&widgetsVersion=ed20a2b%3A1601588405575&width=550px

grafico coronavirus svezia 4

[Uno sguardo ai casi #Covid_19 nei paesi nordici.

I decessi di Covid in tutti e quattro i paesi rimangono bassi.]

I critici della politica svedese sottolineeranno che il tasso di mortalità del COVID-19 della Svezia è ancora più alto di quello dei suoi vicini nordici – il risultato di un’incapacità di proteggere adeguatamente le sue case di cura per anziani – ma l’obiettivo non è mai stato quello di avere il tasso di mortalità del coronavirus più basso d’Europa. L’obiettivo era quello di limitare la diffusione del virus e di evitare che i sistemi ospedalieri fossero sopraffatti.

Nonostante le previsioni secondo cui la sua politica di laissez-faire avrebbe portato a un’infezione di massa e a 96.000 morti, la Svezia ci è riuscita e il suo tasso di mortalità pro capite rimane oggi ben al di sotto di molti dei suoi vicini europei.

Gli ultimi tre mesi sono stati particolarmente impressionanti, sottolinea Weiss. https://platform.twitter.com/embed/index.html?dnt=false&embedId=twitter-widget-5&frame=false&hideCard=false&hideThread=false&id=1313633750824091648&lang=en&origin=https%3A%2F%2Fwww.ariannaeditrice.it%2Farticoli%2Fcinque-grafici-che-mostrano-che-la-strategia-svedese-ha-funzionato-e-il-confinamento-e-fallito&theme=light&widgetsVersion=ed20a2b%3A1601588405575&width=550px

grafico coronavirus svezia 5

Ed ecco il quadro generale con Regno Unito, Francia e Spagna.

E sì… altri paesi nordici hanno fatto meglio degli svedesi, ma non è una prova che i lockdown funzionino. Forse è solo una prova che gli svedesi avrebbero dovuto proteggere meglio le loro case di cura.]

Ogni settimana che passa, vediamo che l’esperimento di isolamento del mondo è fallito, ed è fallito miseramente, distruggendo orribilmente milioni di imprese, decine di milioni di posti di lavoro e causando un diffuso deterioramento della salute mentale e fisica. (C’è un motivo per cui i leader europei come Boris Johnson si stanno consultando con il principale esperto svedese di malattie infettive, Anders Tegnell).

Come John Tierney ha spiegato recentemente sul City Journal, il meglio che si può dire degli ordini di soggiorno a domicilio è che potrebbero aver avuto senso prima che avessimo dati solidi e pochi indizi sul tipo di virus con cui avevamo a che fare. Ora lo sappiamo meglio. Non c’è alcuna correlazione tra il rigore dell’isolamento e i decessi di COVID-19, mentre i danni sono indiscutibili.

Questo è il motivo per cui migliaia di medici e scienziati della sanità pubblica hanno firmato una nuova dichiarazione – la Grande Dichiarazione di Barrington – che esprime gravi preoccupazioni sugli effetti negativi dell’isolamento e chiede un approccio più mirato.

A giugno, dopo la pubblicazione di un rapporto della NPR che ha dimostrato che il COVID-19 non è così pericoloso come si credeva all’inizio, ho suggerito che l’isolamento potrebbe rivelarsi il più grande “fallimento” di esperti dai tempi della guerra in Iraq.

Quattro mesi dopo, le prove sembrano solo più forti.

———

Fonte: https://fee.org/articles/5-charts-that-show-sweden-s-strategy-worked-the-lockdowns-failed/

Traduzione in italiano per Comedonchisciotte.org a cura di Riccardo Donat-Cattin

One thought on “Il modello svedese

  1. GREELEY (Colorado) – Sventolando cartelli con scritto: “Preferirei morire di COVID piuttosto che di solitudine” e “Siamo prigionieri nella nostra casa”, i residenti di una struttura di cura hanno inscenato la loro protesta antiblocco lungo una delle strade più trafficate di Greeley, proprio di fronte all’ospedale operativo più grande e più lungo della città.

    “Libertà, libertà, libertà”, una signora ha cantato mentre sventolava un cartello con scritto “rivogliamo indietro le nostre famiglie”.

    La protesta contro il Dipartimento di Salute Pubblica e Ambiente del Colorado (CDPHE) e i mandati del governatore Jared Polis che non permettono ai residenti delle case di cura di vedere i loro cari, è stata ideata, organizzata e realizzata dai residenti, con la supervisione delle loro infermiere e di altri membri del personale, ha detto l’assistente amministratore di Fairacres Manor Ben Gonzales.

    Gonzales ha detto che la struttura ha un consiglio residente che si riunisce mensilmente per discutere delle cose che sono nella mente dei residenti. Di solito discutono degli assistenti, delle cose che vorrebbero fare o offrono suggerimenti, tra le altre cose.

    Tuttavia, di recente, hanno sollevato l’idea di protestare contro l’isolamento mentre entrano nel loro ottavo mese senza abbracci, senza sorrisi e senza baci da parte dei loro cari.

    “Siamo qui per sostenere i nostri residenti”, ha detto Gonzales. “Se vogliono far sentire la loro voce, hanno dei diritti, proprio come dovremmo averne anche noi. Volevamo essere sicuri che fossero in grado di esprimerli”.

    Gonzales ha detto che il personale si è assicurato che i residenti fossero tutti posizionati a sei metri di distanza l’uno dall’altro sull’erba di fronte all’ingresso del North Colorado Medical Center, lungo una trafficata 16esima strada nel centro della città. Indossavano delle maschere e ognuno aveva il proprio membro dello staff nelle vicinanze. Anche le infermiere e il resto del personale erano dotati di tutti i dispositivi di protezione personale necessari per il loro lavoro.
    https://comedonchisciotte.org/preferirei-morire-di-covid-piuttosto-che-di-solitudine-la-protesta-fuori-da-una-casa-di-riposo-in-colorado/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.